GNOME vs Groupon: all’improvviso l’incoscienza


GNOME

GNOME logo

Per la maggior parte delle persone che conosco (e per tutte quelle che non conosco ma potrebbero capitare su questo blog percorrendo i sentieri di Google) il nome GNOME ha un solo significato: ambiente desktop open source.
Difatti la GNOME Foundation ne ha anche registrato il nome nel lontano 2006, così che nessuno potesse confondersi.

Anche se, a chi verrebbe in mente di usare un nome già famoso e affermato da secoli per un proprio prodotto?

A Groupon.

Sì, non me lo sono sognato io. Pensavo di aver letto male e invece è tutto vero.
Groupon a inizio anno ha presentato un’istanza per la registrazione del marchio da usare per un suo prodotto (un tablet con funzioni di POS per i suoi clienti):

Gnome will serve as an operating system for merchants to run their entire operation and enable them to create real-time promotions that bring customers into their business when they need them the most.
Eric Lefkofsky, CEO

Sembra impossibile che nessuno a Groupon si è preso la briga di controllare l’esistenza del marchio, per un dispositivo che integra hardware e ambiente grafico, per giunta e risulta quindi facile pensare alla cattiva fede di Groupon.

La GNOME Foundation dal canto suo sta correndo ai ripari per difendere il marchio ed entro il 3 dicembre 2014 deve presentare le carte per opporsi alla registrazione.
Oggi hanno annunciato l’avvio di una campagna di raccolta fondi (hanno stimato che l’operazione costi intorno agli 80000$) e supporto morale.

“I cannot believe Groupon was not aware of GNOME, the Free Software desktop environment and application suite, when it chose the name. Especially as they claim to be ‘fueled by open source‘,” said Tobias Mueller, one of the directors of the GNOME Foundation.

Che una multinazionale si svegli la mattina e si senta in diritto di “scippare” il nome di una realtà consolidata solo perché parte del mondo FOSS mi sembra semplicemente surreale.

Non mi dispiace per niente che le pagine social di Groupon stiano raccogliendo un po’ di sane critiche per questa mossa.

Vedremo se vinceranno i nerd.

Fonte: Help the GNOME Foundation defend the GNOME trademark against Groupon!

Tag:, ,

Questo articolo è stato scritto da Silvia:

Silvia

Laureata in informatica, lavora come sviluppatore C++/CLI e PHP su piattaforma LAMP. Recentemente si è affacciata alla programmazione Android. In ByteLite si occupa della creazione dei loghi, della manutenzione del css e dei contenuti del sito.



Cosa ne pensi?

La moderazione è attiva solo per evitare lo spam. Ogni commento è benvenuto e non sarà censurato. :)

2 interventi

  1. Luca Ceresoli ha detto:

    Sembra che Gnome ce l’abbia fatta!

    “Groupon has confirmed with the GNOME Foundation that they are going to abandon all of their 28 pending trademark applications”

    (Fonte: http://www.gnome.org/groupon/)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *